Esposizione dei lavoratori ai CAMPI ELETTROMAGNETICI: la valutazione del rischio (8 ore)


Seleziona l'attestato che desideri ricevere:

Data 08/11/2017
Luogo Milano - Via Gustavo Fara, 35
Codice Edizione C5299-2017
Ente erogatore AIAS ACADEMY
Prezzo di Listino (€) 320,00 IVA esclusa
Sconto soci AIAS SI
Prezzo per i soci AIAS (€) 256,00 IVA esclusa  (E' necessario essere in regola con il pagamento della quota annuale AIAS)
Tutor Simona Monti smonti@aiasacademy.it


Destinatari Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione, Datori di lavoro, Dirigenti, Preposti, Delegati, Consulenti,  tecnici e impiegati aziendali, Rappresentanti degli organi di vigilanza etc.
Durata del corso

8 ore più la verifica finale dell'apprendimento.


VALIDO AGGIORNAMENTO:

• ASPP/RSPP ex art. 32 D.lgs. 81/08 per tutti i settori ATECO

• CSP/CSE ex art. 98 D.Lgs. 81/08

• Formatori Aziendali ex D.I. 06/03/2013

  o Area rischi tecnici/igienico sanitari

Analisi fabbisogno formativo

L'esposizione occupazionale a campi elettromagnetici è regolata dal D.Lgs 81/08, Titolo VIII, Capo IV, così come riscritto dal  D.Lgs 159/16, decreto di recepimento della Direttiva Europea 2013/35.

La valutazione dei rischi specifici da esposizione a campi elettromagnetici, anche dopo tutti gli avvicendamenti normativi che si sono susseguiti dal 2004 ad oggi, rimane un processo complesso e che richiede al valutatore elevate competenze.

Il corso si prefigge innanzitutto di aiutare portare elementi di chiarezza affinché ogni figura che partecipa al processo di valutazione del rischio sia ben orientata e per questo parte dal dipanare i dubbi più frequenti in relazione alle sorgenti, agli effetti sulla salute, ai limiti da adottare ed alle possibili misure di risanamento.

E’ inoltre spiegato come interpretare correttamente i risultati delle misurazioni e per questo è illustrata la modalità di valutazione tramite gli indici di esposizione, modalità che rende finalmente semplice dare il giusto peso ad ogni valutazione e confrontare esiti diversi tra loro.

Sono presi in considerazione anche aspetti specifici ma di grande rilevanza quali: la classificazione dell’esposizione, il numero e la durata delle misurazioni da eseguire nei diversi casi, la valutazione dell’esposizione a frequenze diverse, la gestione del rischio per i soggetti particolarmente sensibili. Sarà anche esaminato come presentare i risultati di un accertamento tecnico.

Verifica finale dell'apprendimento E’ prevista la verifica dell’apprendimento finale.
Obiettivi didattici

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di:

• Censire le sorgenti e classificare quelle “giustificabili”

• Orientarsi nel contesto degli effetti sulla salute

• Dare risposte circostanziate sugli obblighi di legge

• Organizzare la prevenzione e la protezione relativamente alle esposizioni ai CEM

• Interpretare correttamente i risultati di un accertamento tecnico


(Il seminario prevede anche elementi di pratica delle misurazioni ma è primariamente indirizzato agli RSPP e questi aspetti non sono pertanto trattati approfonditamente)

Contenuti del corso

• Aspetti fisici e principali sorgenti

– origine del campo elettromagnetico ed unità di misura

– caratteristiche delle onde e spettro elettromagnetico

– principali sorgenti ambientali a bassa frequenza

– principali sorgenti ambientali ad alta frequenza

– sorgenti occupazionali

• black list e white list: CEI EN 50499, tabelle 1 e 2

• Aspetti sanitari

– effetti a breve termine

• meccanismi di interazione campo em – tessuti biologici: effetti di elettrostimolazione ed effetti termici

– effetti a lungo termine

• gruppi IARC

• classificazione campi ELF

• classificazione campi RF

– esposizione durante l’uso del telefono mobile

• Quadro normativo

– differenza tra esposizione occupazionale e generica

– D.Lgs 81, Titolo VIII, Capo I

• periodicità delle valutazioni

• requisiti delle competenze del valutatore

• specifiche responsabilità per tutti gli agenti fisici

– D.Lgs 81, Titolo VIII, Capo IV

• effetti sensoriali ed effetti sanitari

• valori limite di esposizione e valori di azione

• limiti di riferimento nella pratica igienistica

• gli indici di esposizione, prezioso strumento nell’interpretazione dei risultati

 

• Quadro normativo (segue)

– le «clausole di flessibilità»

– soggetti particolarmente sensibili al rischio

– segnaletica

– appendice: riferimenti normativi per la tutela della popolazione

• La valutazione del rischio

– norme tecniche di riferimento

– la VDR step by step

– sorgenti "giustificabili"

– classificazione dell’esposizione

– misurazioni

• la scelta dei punti di misura

• durata delle misurazioni

• strumentazione tipo

– valutazione dell’esposizione differenziata per gli effetti non termici e per quelli termici

– esempi di forme d’onda

• Casi studio

– casi diversi tratti da esperienze reali, in relazione a esposizione a campi a bassa frequenza (effetti non termici), ad alta frequenza (effetti termici) e alle frequenze intermedie, dove devono essere valutati contestualmente i due tipi di effetti.

Documentazione Saranno messe a disposizione specifici materiali didattici fuori commercio.
Attestati Saranno rilasciati attestati nominali validi per l’aggiornamento a seguito della frequenza completa del corso (sono permesse assenze solo per il 10% del monte ore totale) e a seguito del superamento del test di verifica dell’apprendimento.
Metodologie didattiche Verrà privilegiata la lezione interattiva, esemplificazioni e presentazione di casi, ampio dibattito.
Area di appartenenza Aggiornamenti ASPP-RSPP
Tipologia EQF
Prevede prove pratiche NO
Prevede test finale SI
Docente del corso

Dr. Alessandro Merlino

Dottore in fisica e dal 1999 si occupa di igiene industriale con specifico ed esclusivo riferimento agli agenti fisici  di cui al Titolo VIII del D.Lgs 81/08 (rumore, vibrazioni, campi elettromagnetici, radiazioni ottiche, stress termico) ed ai requisiti ambientali indoor di cui agli allegati IV e XXXIV dello stesso provvedimento (microclima, qualità dell’aria, comfort acustico e visivo). E’ consulente del Servizio di Prevenzione e Protezione di numerose aziende ed enti del settore secondario e terziario, compresa la sanità e la ricerca.



Seleziona l'attestato che desideri ricevere: