Membro dell’OdV ai sensi del D. Lgs. 231/01


Seleziona l'attestato che desideri ricevere:


Data 03/12/2018
Luogo Milano
Codice Edizione C7598-2018
Ente erogatore AIAS ACADEMY
Prezzo di Listino (€) 320,00 IVA esclusa
Sconto soci AIAS SI
Prezzo per i soci AIAS (€) 256,00 IVA esclusa  (E' necessario essere in regola con il pagamento della quota annuale AIAS)
Company Advisor Simona Monti smonti@aiasacademy.it
Modalità di erogazione In Aula


Destinatari Con questo programma il professionista acquisisce le informazioni indispensabili a gestire l’intero progetto collegato all’applicazione della 231 all’attività dell’Azienda, il che rappresenta una rilevante utilità non solo per l’eventuale assunzione del ruolo di Membro dell’O.d.V. stesso, ma anche per l’eventuale assistenza e consulenza per l’implementazione del sistema aziendale ai fini dell’adozione del Modello Organizzativo, il che può costituire un rilevante elemento di “Valore Aggiunto” per la prestazione professionale. Permette di confrontarsi in modo corretto con l’O.d.V. costituito, cosa di particole importanza sol che si pensi che l’RSPP aziendale è il primo interlocutore dell’O.d.V. ai fini della Sicurezza e Salute sul lavoro. Individua con chiarezza i compiti dell’O.d.V. aziendale, e fornisce le possibili soluzioni applicative con indicazioni utili anche sul pianto pratico, con esempi di casi concreti ed esercitazioni in aula.
Durata del corso 8 ore
Analisi fabbisogno formativo Formazione mirara all'ottenimento della: - Attestazione della qualifica professionale L. 4/13 (APC OdV 231) - Certificazione AIASCERT "Membro dell'Odv 231"
Verifica finale dell'apprendimento Al termine del corso è previsto un test di valutazione dell’apprendimento.
Obiettivi didattici
Contenuti del corso 1. Il D.Lgs 231/01: impianto, finalità, evoluzione nel tempo Il D. Lgs. 231/01 – la “filosofia” e l’impianto della norma, le attività dell'Organismo di Vigilanza in attuazione del D. Lgs. 231/01 per assicurare la “scriminante” a tutela dell’Ente. 2. Le tipologie dei reati contrastati L’evoluzione della norma con il progressivo inserimento di nuove tipologie di reati - identificazione dei processi a rischio su cui effettuare attività di controllo, la redazione e utilizzo di check list per la loro valutazione. Reati dolosi e reati colposi. L’impatto delle scelte della Direzione sull’organizzazione aziendale. 3. Il Modello Organizzativo aziendale e i Sistemi di Gestione (art. 30 D.Lgs. 81/08) Analisi dell’organizzazione aziendale, la struttura gerarchica e l’identificazione dei processi/attività oggetto di verifica da parte degli altri organi/funzioni e sistemi di controllo esistenti in azienda. L’individuazione delle regole relative ai comportamenti da tenere nell’ambito delle attività sensibili rispetto ai principali reati-presupposto. Le possibili alternative per il contrasto dei reati colposi sulla sicurezza e salute sul lavoro: l’applicazione dell’art. 30 D.Lgs. 81/08 commi 1,2,3,4 con l’eventuale utilizzo dei modelli standard, Linee Guida UNI/INAIL o il Sistema di gestione OHSAS 18001 ora ISO 45001-2017 4. Il Codice Etico Struttura, importanza e applicazione del Codice Etico. I criteri per la sua redazione, comunicazione e diffusione 5. L’Organismo di Vigilanza: Regolamento, composizione, ruolo, figure professionali Il Regolamento dell’O.d.V. La Composizione dell'Organismo di Vigilanza. I requisiti soggettivi – etici dei membri dell’O.d.V. Caratteristiche e capacità del membro dell'Organismo di Vigilanza:  indipendenza  autonomia  professionalità La formazione necessaria del membro dell’O.d.V. La sua struttura e il ruolo dei componenti L'avvio dell'attività e sua durata 6. L’attività di controllo e vigilanza dell’O.d.V.. Poteri, strumenti. I reati colposi sulla SSL Funzione e compiti dell’Organismo di Vigilanza. Le AUDIT e le verifiche operative. L’analisi del Modello Operativo, sua efficacia e adeguatezza in relazione alla struttura aziendale. L’osservanza del Modello da parte dei Dipendenti e dei terzi. L’aggiornamento del Modello. 7. Il Trattamento Dati: il DPS aziendale e gli incaricati, i flussi informativi da e verso l’O.d.V. L’importanza del trattamento dei Dati di competenza dell’O.d.V.. Compito di informazione degli organi sociali. La gestione della documentazione. L’analisi del DPS aziendale e l’individuazione degli incaricati. Le Procedure di comunicazione da e per l’O.d.V.. Le segnalazioni anonime e la pubblicità dei recapiti dell’O.d.V.. La formazione del personale dipendente e la comunicazione ai terzi 9. La responsabilità civile e penale dei membri dell’O.d.V.. La giurisprudenza. Il quadro legale di riferimento. La responsabilità dei membri dell’O.d.V. ai fini penali e/o risarcitori. Gli indirizzi di giurisprudenza in materia. 10. L’O.d.V. nei confronti della P.A. I soggetti pubblici di riferimento. I comportamenti da tenere nei confronti della Vigilanza PA - Casi pratici di applicazione Case-history ed esercitazioni di applicazione in realtà diverse.
Documentazione Saranno messi a disposizione specifici materiali didattici fuori commercio sulle tematiche del corso.
Attestati

Gli attestati nominali saranno rilasciati a seguito della frequenza completa del corso (sono permesse assenze solo per il 10% del monte ore totale) e a seguito del superamento del test di verifica dell’apprendimento. Gli attestati verranno inviati tramite posta elettronica certificata, previa verifica del pagamento della relativa quota.
Quanti hanno completato positivamente questo corso e il corso per “Safety Auditor di Sistemi di Gestione SSL” sono in
possesso dei titoli e delle qualifiche per partecipare al bando ICPrev (Organismo di certificazione accreditato da ACCREDIA) per la figura professionale del Membro dell’O.d.V..

Metodologie didattiche Il corso è strutturato su lezioni in PPT online e lezioni frontali in aula. Tratta i seguenti argomenti: - Il D.lgs. 231/01: impianto, finalità, evoluzione nel tempo - Le tipologie dei reati contrastati - Il Modello organizzativo aziendale e i Sistemi di gestione - - Il Codice Etico - L’Organismo di vigilanza: regolamento, composizione, ruolo, figure professionali - - Rapporti tra l’organizzazione aziendale e l’OdV - L’attività di controllo e vigilanza dell’OdV. Poteri, strumenti - Il Trattamento dati: il DPS aziendale e gli incaricati, i flussi informativi da e verso l’OdV Lezione frontale (anche via webex) - La responsabilità civile e penale dei membri dell’OdV - La giurisprudenza - L’Odv nei confronti delle PA - Il Modello organizzativo di AIAS APC ODV 231 - La legge 4/2013 – le attestazioni di APC ODV 231 e le certificazioni UNI di AIASCert - Casi pratici di applicazione e case-history - Test di verifica dell’apprendimento
Area di appartenenza Giuridica
Tipologia EQF
Prevede prove pratiche NO
Prevede test finale SI
Docente del corso


Seleziona l'attestato che desideri ricevere: