Rischio elettrico: problema di organizzazione qualificazione e gestione del personale


Seleziona l'attestato che desideri ricevere:


Data 24/01/2019
Luogo Milano
Codice Edizione C7623-2019
Ente erogatore AIAS ACADEMY
Prezzo di Listino (€) 200,00 IVA esclusa
Sconto soci AIAS SI
Prezzo per i soci AIAS (€) 160,00 IVA esclusa  (E' necessario essere in regola con il pagamento della quota annuale AIAS)
Company Advisor Simona Monti smonti@aiasacademy.it
Modalità di erogazione In Aula


Destinatari Il corso è rivolto a ASPP/RSPP, Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione, Datori di Lavoro, Dirigenti, Preposti, Lavoratori Consulenti, Responsabili e Addetti alla manutenzione ecc.
Durata del corso 4 ore
Analisi fabbisogno formativo

Gli impianti elettrici sono elemento fondamentale in ogni attività sia industriale che in ufficio, ma in tema del rischio generato dalla presenza dell’elettricità nei luoghi di lavoro risulta il più delle volte considerato una specificità per gli addetti ai lavori (costruttori di apparecchiature, progettisti e installatori). Nel processo di  valutazione del rischio, spesso si perdono di vista aspetti gestionali di rilevanza fondamentale, che vanno dalla organizzazione delle attività,  alla qualificazione del personale che opera su impianti elettrici o in prossimità di essi, alla valutazione delle imprese chiamate ad operare, elementi che però risultano rilevanti in ottica di prevenzione.

La Conferenza delle Regioni, già nel 2010 ha licenziato la Guida operativa per la sicurezza degli impianti – Impianti elettrici. Il manuale rappresenta un valido strumento dedicato agli impianti elettrici, sviluppato per le stazioni appaltanti e rivolto anche a tutti i soggetti interessati (progettisti, imprese e cittadini) per garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro e negli ambienti di vita sui possibili pericoli derivanti dall'utilizzo di detti impianti, con riferimento al DM 37/2008. In tema di rischio elettrico è analizzato anche dal punto di vista del D.Lgs 81/08, per una corretta e completa valutazione del rischio al fine di ottemperare a quanto disposto da questo decreto. Inoltre, si faranno cenni circa gli aspetti della sicurezza nella gestione degli impianti elettrici ivi compresi quelli correlati all’appalto dei lavori su impianti elettrici.

Verifica finale dell'apprendimento Verifiche intermedie durante lo svolgimendo del corso e verifica finale
Obiettivi didattici

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di:

• Conoscere e valutare i rischi elettrici

• Definire gli aspetti organizzativi e procedurali per le attività che compostano rischi elettrici • Organizzare lavori in appalto in cui vi sia il rischio elettrico

Contenuti del corso

• Presentazione del tutor ed indicazioni sull’attività della giornata di lavoro

• Presentazione del corso da parte del docente con gli obiettivi da raggiungere

• Cenni sulla legislazione

o Decreto Legislativo 106/09 (Correttivo al T.U.)

o DM 37/08

o Guida Operativa per la sicurezza degli impianti elettrici (Conferenza Stato-Regioni).

• Elementi per la valutazione del rischio elettrico

o Le principali grandezze fisiche (corrente, tensione, resistenza, potenza)

o Effetti della corrente elettrica sul corpo umano

o Decreto Legislativo 81/08 - Capo III - impianti e apparecchiature elettriche

• Presentazione della normativa tecnica per l’esercizio degli impianti

o Norme CEI EN 50110 e CEI 11-27.

o Formazione e classificazione del personale

• L’esercizio degli impianti elettrici

o gli obblighi connessi all’art. 30 del Decreto Legislativo 81/08

o principali aspetti organizzativi

o procedure operative per i lavori

o la manutenzione degli impianti

• Lavori in appalto:

o il responsabile dell’impianto

o il preposto ai lavori

o elementi per la redazione del DUVRI.

o documentazione correlata ai lavori.

• Test finale e verifica di apprendimento

• Compilazione dei questionari (Customer Satisfation) • Chiusura Corso e considerazioni finali sugli obiettivi raggiunti

Documentazione Saranno messe a disposizione specifiche dispense fuori commercio sulle tematiche del corso.
Attestati Gli attestati nominali saranno rilasciati a seguito della frequenza completa del corso (sono permesse assenze solo per il 10% del monte ore totale) e a seguito del superamento del test di verifica dell’apprendimento previsto in ogni corso.
Metodologie didattiche La metodologia didattica è studiata per favorire lo stile di apprendimento dei partecipanti. Saranno quindi adottate metodologie improntate sulla teoria dell’apprendimento degli adulti come: Lezione esemplificativa ed interattiva, Discussione di casi, Lavori di gruppo, Esercitazioni, Filmati, ecc.
Area di appartenenza Aggiornamenti ASPP-RSPP
Tipologia EQF
Prevede prove pratiche NO
Prevede test finale SI
Docente del corso

Carlo Andrea Albano: dal 2010 Libero professionista consulente e formatore in ambito Sicurezza e Ambiente

Docente per la formazione di dirigenti, preposti e lavoratori in materia di sicurezza e ambiente.

Consulenza per la costruzione e la certificazione di Sistemi di Gestione secondo gli standard ISO 14001 e OHSAS 18001 certificabili da enti terzi e conformi ai requisisti richiesti dal D. Lgs. 231/01.

Sistemi di Gestione sicurezza e ambiente implementati presso FOMAS S.p. A ed aziende del gruppo sia in Italia che all'estero (India Francia Cina), GDM S.p.A, PVB Solution S.p.A. BBraun S.p.A. Officine Melesi S.p.A

Progettista di formazione sui temi della salute e sicurezza sul lavoro e dell’ambiente con riferimento al T.U. 81/08 ed all’Accordo Stato Regioni dell’11 gennaio 2012 e del 22 febbraio 2012, collaborazione con enti di formazione. Come libero professionista RSPP per le seguenti aziende: GDM S.p.A., Offanego Cr appartenente al Gruppo Coesia, LDS Srl (Biassono, Mb), REAM SGR (Torino).



Seleziona l'attestato che desideri ricevere: